Saint Anselme d'Aoste (Quadro del pittore Artari)

Che io ti cerchi desiderandoti e ti desideri cercandoti. Che io ti trovi amandoti e ti ami cercandoti

(Proslogium, 1)

Il senso della ricerca scientifica dell'Académie alla luce del senso della ricerca personale di Dio espresso da sant'Anselmo 

Scopri Saint'Anselmo

Un'associazione culturale nel nome del più illustre figlio della Valle d'Aosta

Per la salvaguardia della cultura e del patrimonio linguistico del territorio

La storia della più antica istituzione culturale valdo­stana inizia il 29 marzo 1855, quando Jean-Antoine Gal, priore di Sant'Orso e illustre storico, assieme a una ventina di intellettuali religiosi e laici dà vita in una sala del Vescovado di Aosta alla Société Académique religieuse et scientifique sotto il pa­tronato di sant'Anselmo, arcivescovo di Canterbury e Dottore della Chiesa (1033 circa-1109).

Il campo degli studi che la neonata Accademia intendeva approfondire e divulgare spaziava a 360 gradi, dalla teologia alla storia, al diritto, alla letteratura, all'archeologia e all'arte, ma anche a tutte le discipline scientifiche e a tutte le scienze legate all'esplorazione della montagna, a quell'epoca in piena fase pionieristica.

Diverse cose sono cambiate dopo 164 anni, ma non l'impegno dell'Accademia per la cultura e il patri­monio linguistico valdostano.

Jean-Antoine Gal
Jean-Antoine Gal 1795 - 1867Premier président
La facciata della sede dell'Académie

La sede dell'associazione

Dal 2009, anno del IX cenenario della morte di sant'Anselmo, la sede dell'Académie è collocata nella Tour Saint-Anselme, che fa parte della casaforte del X secolo detta Maison Saint-Anselme situata a Gressan in frazione La Bagne.

La leggenda racconta che sant'Anselmo nacque in questa casaforte del X secolo di proprietà dei nobili De Balnea (da cui il nome della località), che divenne la residenza estiva della famiglia del santo..

Le attività dell'associazione

no dida
no dida

I membri della società si riuniscono due volte all’anno, in primavera nella sede di Gressan e in autunno ad Aosta. Le sedute hanno una parte riservata (presentazione ed elezione dei nuovi membri) e una parte pubblica che prevede confe­renze, comunicazioni e dibattiti.

L'attività dell'Académie prevede l'organizzazione di convegni, conferenze e presentazioni di libri e la pubblicazione di un bollettino la cui vecchia serie si è conclusa nel 1985 con il numero 50, mentre la nuova serie, tuttora in corso, si è inaugurata nel 1985.

Il bollettino comprende il rendiconto delle sedute e delle attività dell'Académie e vari saggi inediti. Nel 1999 si è dato inizio a una nuova collana di studi monografici  (Écrits d’histoire, de littérature et d’art).

L'Académie intrattiene rapporti con numerose altre associazini culturali italiane e internazionali.

Informazioni

Prossimi appuntamenti

Conferenze

Seduta accademica di primavera

27 maggio 2022 - Gressan, Tour Saint-Anselme - 17h30

Collezione

La collezione dell'Académie Saint-Anselme comprende circa 400 opere, in gran parte esposte al castello di Aymavilles (apertura 14 maggio 2022).

no dida
Fratelli Artari, Sant'Anselmo, fine XIX secolo (© RAVA, foto Gonella)
Armilla in bronzo a capi aperti, 150-15 a.C.(© RAVA, foto Gonella)
Scultore valdostano, Madonna in trono col Bambino,1240-1250 (© RAVA, foto Gonella)
Bollettino storico
Bollettino moderno

Pubblicazioni

Il bollettino riunisce il rendiconto delle sedute e delle attività dell'Academie e degli studi inediti.
Nel 1999 si è dato inizio a una nuova collana di studi monografici (Écrits d’histoire, de littérature et d’art).

Scopri le pubblicazioni

Il nostro patrimonio

Oltre alla collezione, il patrimonio dell'Académie comprende una ricca biblioteca e un archivio

Interno della biblioteca

La biblioteca

La biblioteca dell'Académie comprende circa 15.000 pubblicazioni, tra libri antichi e moderni e periodici.

L'archivio

L'archivio dell'Académie conta una ricca collezione di documenti e di testi manoscritti inediti.